Giovanni Rubino

Ph.D in Storia dell’arte contemporanea in cotutela con le Università di Udine e Zagabria, e con attenzione alle ricerche astratto-cinetiche del ‘900. Dal 2009 è impegnato a ricostruire la storia delle relazioni artistiche e culturali tra Italia e Jugoslavia con pubblicazioni scientifiche su “Studi di Memofonte”, “Artl@s” e “Italica Belgradensia”. Dal 2008 al 2014 è stato tra i curatori della rassegna d’arte internazionale “Palinsesti”, collaborando con artisti italiani, sloveni e croati. Figura nel gruppo di ricerca sulle opere in collezione del Museo Novecento di Firenze. Recentemente ha insegnato lingua e cultura italiana a Belgrado.