Francesca Tagliabue

È da sempre affascinata dalla storia e dalla letteratura della cucina. Dopo tanti viaggi in giro per il mondo e un decennio vissuto all’estero, si convince dell’importanza che il cibo – eccezionale e ordinario – occupa nella cultura, italiana e non, e diventa giornalista nel vasto mondo della gastronomia. La ispirano le contaminazioni tra mondi diversi, come letteratura, musica, design, storia, viaggi, food, etc. Cura la rubrica “Il Lato G” su Musica Jazz (22publishing Editore), dove racconta il lato gourmet dei grandi del Jazz, spesso sconosciuto e altrettanto spesso interessantissimo. Per 10 anni, dal 2007 al 2017, coordina editorialmente DE Dining Experience, house-organ di Sanpellegrino e Acqua Panna e magazine di lifestyle e food; nel frattempo, collabora regolarmente con diverse testate del settore, tra queste “A Tavola” (Italia a Tavola Editore), “Sale&Pepe” (Arnoldo Mondadori Ed), “Grande Cucina” e “Il Pasticcere” (Italian Gourmet), toccando da vicino il mondo dei grandi chef e dei mastri pasticceri e la loro inarrestabile creatività. Giornalista freelance in italiano e inglese dal 2002, come editor ha seguito diversi libri (“Mediterraneo”, “Patate mille gusti”, “Pomodoro” per Arnoldo Mondadori Ed., “Percorsi” per Italian Gourmet Edizioni; “Macninsola” per Giovanni Panarotto&Friends Editore).