LE REGOLE DEL GIOCO
L’ articolo 81 della Costituzione come difesa delle finanze d’Italia

Flavio Sottrici

9,90 8,42

La forte insistenza di Luigi Einaudi e di Ezio Vanoni indusse a inserire nella Costituzione repubblicana l’articolo 81, che vieta di approvare leggi di spesa senza copertura. Per molti anni il Parlamento osservò questo articolo e l’Italia, alla fine degli anni Sessanta, venticinque anni dopo una guerra folle e rovinosa, era un Paese in grande crescita economica e morale. Tutto concorreva a consolidare le speranze nel futuro. Ma a partire dalla fine di quel decennio l’articolo 81 non fu più osservato. E le conseguenze sono, oggi, sotto l’occhio di tutti: un Paese allo sbando, in crisi di identità, con milioni di persone ridotte alla disperazione, prive di lavoro e di futuro, uno Stato senza credibilità, senza soldi e che non paga i debiti. Rimontare la china è molto difficile. Il baluardo di cui parla Einaudi, indispensabile per la ricostruzione dell’Italia, deve costituire quella solida, sicura difesa che impedisca di approvare leggi di spesa prive di copertura e sia argine alle degenerazioni del sistema cui abbiamo assistito negli ultimi quarant’anni. E a corollario delle proposte qui avanzate sul piano specificamente politico-istituzionale – in primis un Senato rifondato nella sua natura e nelle sue funzioni –, non potevano mancare alcune riflessioni a margine su aspetti e problemi della nostra storia economica e sociale, più o meno recente, non escluso qualche episodio definibile “di cronaca” e dai risvolti spesso non edificanti, che contribuiscono a delineare lo scenario attuale.

 

ISBN:

978-88-98249-14-5

Cm:

15 x 22

Pagine:

112

Finitura:

brossura

Prodotti correlati