LE INTELLIGENZE
DELL’ ARTE
Gallerie e galleristi a Milano. 1876 -1950

Angela Madesani

19,90 16,92

Oltre settanta anni di storia delle gallerie private a Milano, dall’ultimo quarto del XIX secolo alla metà del Novecento: dalla prima attività fondata, quella dei fratelli Grubicy de Dragon, sino alle esperienze postbelliche. La galleria come luogo di proposta culturale, artistica e, naturalmente, commerciale. Una storia di scoperte, di conquiste, di successi, ma anche di delusioni e di sconfitte. Nel volume si raccontano l’esordio e l’affermazione di Segantini e quindi di Previati con i Grubicy, la nascita di alcuni movimenti in rapporto alla storia delle gallerie, come Novecento con Margherita Sarfatti, la più che trentennale esperienza della Galleria Pesaro, quindi la straordinaria stagione astratta della Galleria del Milione. Durante il secondo conflitto mondiale, a differenza di quanto si potrebbe pensare, le gallerie non chiudono e continuano a operare, così la Galleria di Corrente e tante altre. A conclusione, la stagione della ripresa vede l’arrivo del veneziano Carlo Cardazzo, gallerista geniale, e la nascita dello Spazialismo alla Galleria del Naviglio con Lucio Fontana. Il volume propone la ricostruzione di questi decenni di vita artistica attraverso i protagonisti, le loro voci e testimonianze: gli artisti, certo, i galleristi, i mercanti, ma anche i critici e i collezionisti. Un fuoco sulle molte, diverse intelligenze dell’arte nella loro complessità.

ISBN:

978-88-98249-78-7

Cm:

15 x 22

Pagine:

246

Finitura:

brossura

Prodotti correlati