GLI AFFRESCHI DI ANTONIO DA TRADATE
In San Michele a Palagnedra

a cura di Renzo Dionigi

19,90 16,92

Una Biblia pauperum tardomedievale, fra vita quotidiana, tradizioni e aspetti sociali in un villaggio ticinese.

Il volume rappresenta un’importante tassello dello studio e della conoscenza dell’opera artistica di Antonio Da Tradate (ca. 1465 – 1511) pittore ticinese di origine italiana annoverato nel gruppo dei cosiddetti “artisti dei laghi”. Così Giuseppe Chiesi descrive il lavoro a cura di Renzo Dionigi: “Anche chi non può rivendicare una preparazione specifica nel quadro della storia dell’arte, è attratto dall’impianto del testo, che conduce il lettore a conoscere il villaggio e soprattutto quello straordinario retaggio di immagini conservate nella sagrestia della chiesa. Il percorso lo porta poi a individuare i luoghi e le mani del maestro locarnese che ha dipinto chiese ed edifici civili nel territorio subalpino, a ripercorrere le fasi dello scoprimento e del restauro. Con un occhio attento e con intento pedagogico, l’autore descrive minuziosamente ogni angolo dipinto, agevolando la lettura delle figure, l’identificazione del sostrato simbolico, l’apprezzamento dell’opera.” Inoltre, grazie al ricchissimo apparato iconografico emergono chiaramente il valore e il fascino delle opere tardo quattrocentesche conservate nelle chiese del territorio ticinese.

ISBN:

978-88-98249-48-0

Cm:

24 x 31

Pagine:

104

Finitura:

cartonato

Prodotti correlati